• Home
  • Dati per il territorio
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Dati per il territorio (92)

Cartografia, topografia, ortofoto, dati satellitari, database geotopografici, modelli digitali di elevazione

E' ora possibile consultare in Slideshare gli interventi della sessione plenaria "Le comunità che danno valore ai dati geografici aperti" della Conferenza OpenGeoData Italia 2016, tenutasi a Roma il 20 giugno 2016.

Nella sessione plenaria "Le comunità che danno valore ai dati geografici aperti" della Conferenza OpenGeoData 2016, Alessandro Greco della Sistemi Territoriali ha presentato la relazione "Analisi della community DatiOpen.it per capire chi sono e cosa cercano gli utilizzatori di Open Data".

Nella sessione "Strumenti, software e servizi per l'elaborazione e la gestione dei dati" della Conferenza OpenGeoData Italia 2016, Alessandro Greco della Sistemi Territoriali ed Erasmo D'Eramo del SAS Institute hanno presentato la relazione "SAS for OpenData: una soluzione per migliorare la qualità, la quantità ed il riuso dei dati aperti".

Nella sessione "usi e consumi dei dati satellitari" della Conferenza OpenGeoData Italia 2016, Andrea Taramelli di ISPRA Ambiente ha presentato la relazione "Copernicus e i suoi servizi: potenzialità e prospettive di svilluppo in ambito italiano".

Pubblicato sul sito del CSPG-CISIS il documento “Linee guida per la produzione dei Database Geotopografici”, diretto ad assistere le PA in fase di realizzazione di DataBase Geotopografici conformi al DM 10 novembre 2011.

La Legge “Istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente e disciplina dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale” del 28 giugno 2016, n. 132 è stata pubblicata in GU Serie Generale n.166 del 18/07/2016. La data dell’entrata in vigore sarà il 14/01/2017.

Nella Sessione "Usi e consumi dei dati satellitari" della Conferenza OpenGeoData Italia 2016, Marcello Maranesi ha presentato la relazione "L'era dei minisatelliti è già qui", una overview dell'offerta di satelliti pico, nano, micro e mini per l'osservazione della terra.

Fantastica idea. what3words è una combinazione di sole 3 parole che identifica ovunque nel mondo, un'area di 3 metri per 3 metri. E' molto più preciso di un indirizzo postale ed è molto più facile da ricordare, usare e condividere che le classiche coordinate lat/long.

L’ISPRA ha realizzato la mosaicatura delle aree a pericolosità idraulica elevata (P3) con tempo di ritorno fra 20 e 50 anni (alluvioni frequenti), a pericolosità media (P2) con tempi di ritorno fra 100 e 200 anni (alluvioni poco frequenti) e a pericolosità P1 (scarsa probabilità di alluvioni o scenari di eventi estremi), redatte dalle Autorità di Bacino, Regioni e Province Autonome ai sensi del D. Lgs. 49/2010.

Monitoraggio del terreno e del consumo di suolo

Written by Friday, 08 July 2016 11:02

Nella sessione "Nuove tipologie di dati per la città ed il territorio" della Conferenza OpenGeoData Italia 2016, è stata presentata da Michele Munafò di ISPRA Ambiente la relazione “Monitoraggio del territorio e del consumo di suolo”.