Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Smart Garda Lake - un drone per monitorare il lago di Garda

Rate this item
(0 votes)

Il drone nautico Marlin, messo a punto dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona all’interno del progetto europeo INCATCH2020, entra nel progetto Smart Garda Lake.

In progetto ha l'obiettivo di produrre dati e informazioni sull’ambiente  per implementare una visione di smart land del territorio del lago di Garda, che sia profondamente integrata con l’ottenimento di livelli elevati di sostenibilità e qualità della vita. 

Questi primi test porteranno ad una stagione di rilievi di dati che serviranno a fare uno screening del lago e del suo territorio circostante. Parametri quali la temperatura, l'ossigeno disciolto, il livello di ph, consentiranno di valutare la qualità dell'acqua. Il drone nautico, facilmente trasportabile, è dotato di tutti i sensori necessari, e può raccogliere dati in completa autonomia.

L'Università, la starup innovativa Smartea, gli amministratori locali, le associazioni e le aziende ambientali stanno collaborando affinche il progetto vada avanti e dia i suoi frutti.

Il progetto Smart Garda Lake, avviato in forma sperimentale, ha l’obiettivo e l’ambizione di diventare strumento al servizio dei Comuni e del territorio del Garda, per l’utilizzo dei dati che riguardano la sostenibilità, come ad esempio la qualità dell’acqua e dell’aria e i flussi del traffico, per realizzare un modello di governo del territorio e di attrazione turistica più competitivo e comunque “a misura d’uomo”. La conoscenza dei dati e delle informazioni consente infatti di programmare le azioni, a cominciare da quelle per la tutela e la prevenzione ambientale, con maggiore efficacia.

http://www.smartgardalake.it/

 

URL breve di questo articolo: http://bit.ly/2BApmh0

Login to post comments