Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Archivio news (169)

La crescente disponibilità di dati prodotti e condivisi dalle pubbliche amministrazioni in modo aperto rappresenta una delle principali opportunità di innovazione che caratterizzano la società contemporanea.

Primo Copernicus Hackathon 2018 - 5-7 ottobre 2019

Written by Tuesday, 18 September 2018 10:45

Il tema: Sviluppo Sostenibile per l'Agenda 2030. Cercasi ''geniali innovatori'' per trovare soluzioni, tramite l'utilizzo dei dati satellitari di Copernicus per la risoluzione di problemi legati all'acqua, ai cambiamenti climatici, all'energia, per migliorare la qualita' della vita.

The Space4Culture Conference - Matera 15-16 ottobre 2018

Written by Tuesday, 18 September 2018 10:00

“Space4Culture: satellite services for historical and creative cities” event.

Smart City Now - Arese 25 settembre 2018

Written by Monday, 03 September 2018 14:55

Dopo il grande successo della prima edizione che ha visto la partecipazione di 31 aziende (tra sponsor, partner ed espositori), 30 relatori in 4 sessioni tematiche e oltre 200 visitatori, SMART CITY NOW torna il 25 Settembre 2018 nuovamente a villa la Valera di Arese.

Alla base di tutti i sistemi informativi ci sono i dati, alcuni di base come i dati geotopografici, le ortofoto e i modelli digitali del terreno, altri tematici o generati da sensori. Un grande apporto al controllo del territorio lo danno i dati telerilevati da satellite.

1)     Sia per le reti tecnologiche che per le infrastrutture per la mobilità (ferrovie e strade) sono utilizzati sistemi informativi per la valutazione di impatto ambientale, oltre che per la gestione ed il controllo del traffico, delle merci pericolose, dello stato delle strutture.

1)     Sul territorio sono presenti anche infrastrutture per la produzione di energia come dighe, centrali idroelettriche e a combustibile, parchi eolici e fotovoltaici, connessi in rete a centrali di stoccaggio e distribuzione, e gestiti da sistemi digitali di controllo.

Le reti tecnologiche sono presenti sul tutto il territorio per trasportare energia, gas, acqua potabile e acqua per l’agricoltura, rifiuti liquidi. La gestione delle reti è affidata a sistemi informativi territoriali e a reti di sensori posizionati sul territorio.

1)     Sistemi informativi sono poi necessari, in caso di calamità, per gestire gli interventi in loco, analizzare i danni, portare soccorso alla popolazione, gestire gli aspetti logistici e successivamente programmare gli interventi di ripristino e messa in sicurezza.

1)     Sensori meteo, sismici, di movimento del suolo, per il livello e la qualità delle acque, per la qualità dell’aria, collegati in rete a sistemi informativi in grado di analizzare i dati ed eventualmente allertare, sono alla base di tutti i sistemi di controllo dei rischi.