Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Nasce un nuovo osservatorio sulle Smart City all'Università Bocconi

Rate this item
(0 votes)

Speriamo che sia la volta buona. Di osservatori sulle smart city ne abbiamo visti nascere tanti ma quasi nessuno è sopravvissuto, come quello ANCI in collaborazione con Forum PA nato nel 2012 e morto nel 2013! Ma la Bocconi ha sempre dimostrato concretezza e quindi speriamo che anche in questo caso riescano a tener vivo questo nuovo osservatorio che ha l'obiettivo di diventare un punto di riferimento per tutti i soggetti interessati allo sviluppo smart delle infrastrutture, dei servizi urbani e della comunità sociale.

L’ Osservatorio analizzerà i vantaggi socio-economici ed ambientali derivanti dalle applicazioni smart nei sistemi urbani. Le attività di analisi dell’Osservatorio riguarderanno principalmente gli ambiti gestionale, tecnologico, e finanziario, con particolare riferimento ai settori edilizio, energetico, trasporti e ICT, materiali.

L'Osservatorio si concentrerà iniziamente su alcune aree di ricerca: la riqualificazione territoriale, l’efficientamento energetico del patrimonio edilizio, la trasformazione della mobilità urbana e le relazione con il costruito.

Le attività dell’Osservatorio saranno condotte attraverso diverse modalità di lavoro: rassegne della letteratura, indagini periodiche, animazione di un lavoro di gruppo mirato allo sviluppo di approcci e strumenti innovativi ed efficaci, attività di dialogo e confronto tra gli stakeholder partecipanti all’osservatorio. I risultati delle attività svolte saranno condivisi con i partecipanti nel corso di incontri e seminari periodici con gli aderenti e durante eventi di divulgazione destinati ad un pubblico più ampio.

Fonte Università Bocconi

 

URL breve di questo articolo: https://goo.gl/QxL6SL

Last modified on Monday, 05 March 2018 09:35
Login to post comments