Print this page

Due ricercatori pugliesi vincono il contest HxGN LIVE EDU 2017

Rate this item
(0 votes)

Nato nel 2015, il contest HxGN LIVE EDU promosso dalla Hexagon Geospatial ha l’obiettivo di stimolare le migliori menti del mondo geospaziale nella ricerca di soluzioni innovative, utilizzando i propri software. Su 22 lavori pervenuti da 7 paesi, quest’anno è stato premiato il lavoro di Vincenzo Giannico (studente PhD) e del Prof. Raffaele Lafortezza dell’Università degli Studi di Bari, realizzato in cooperazione con il Michigan State University, per la loro ricerca su “Stima e caratterizzazione della biomassa in ambito urbano con dati LiDAR”.

Il gruppo di ricercatori ha sviluppato una metodologia innovativa per la stima della biomassa nelle aree urbane da dati LiDAR (laser scanner) e i risultati sono stati pubblicati nel Remote Sensing magazine (aprile 2016). Lo studio è stato realizzato su una foresta urbana situata nell'area metropolitana di Milano: Parco Nord Milano. I processi di analisi sono stati condotte utilizzando il software Hexagon Geospatial. La metodologia sviluppata comprende due fasi principali: la produzione di dati e di modellazione. La classificazione LiDAR, la ortorettificazione di immagini multispettrali, la estrazione del DTM, e il controllo di qualità sono state alcune delle funzionalità utilizzate in ERDAS IMAGINE. Dai risultati di ERDAS IMAGINE sono stati utilizzate, inoltre, le statistiche che, in combinazione con un software open source per l’analisi statistica, hanno consentito di derivare i risultati. Attraverso lo sviluppo di modelli matematici ad hoc, è stato possibile stimare la quantità di biomassa presente nell'area di studio. Questo studio ha un grande potenziale per le future applicazioni nella stima dei serbatoi di carbonio nelle aree urbane.

I due ricercatori sono stati invitati a giugno a Las Vegas, per esporre i risultati del proprio lavoro durante l’evento internazionale HxGN Live 2017.

Approfondimenti:

Scarica e leggi la sintesi del lavoro tradotta in italiano in PDF

Leggi il lavoro completo in inglese su http://www.mdpi.com/2072-4292/8/4/339

 

URL breve di questo articolo: https://goo.gl/qMa5IJ

Related items